fattoria autosufficiente

WOM Italia, passaparola

Fattoria autosufficiente.

La modernità in genere ha sempre o quasi effetti benevoli sulla società, si parte dal presupposto che conoscendo stati e situazioni già vissute e sperimentate dal genere umano, si possono evitare errori. Partendo da questi presupposti, le fattorie in autosufficienza sembrano un poco retrò, forse è vero, ma per raggiungere gli scopi prefissi, si utilizzano tecnologie e pratiche ultramoderne.

La fattoria autosufficiente a secondo dei punti di vista è una struttura che ha come intento una autosufficienza alimentare e spesso anche energetica. Gli elementi che la contraddistinguono sono in genere legati alla coltura del terreno con metodo organico-biologico, allevamento non intensivo di animali, polli a terra, riciclo e riuso di materiali e applicazioni di tecnologie eco-energetiche.

Dal punto di vista morale ed etico, religioso sono aperti a molte discipline, si gradiscono quelle orientali e spirituali.

Con i presupposti della fattoria autosufficiente, in Calabria, nell’area jonica vicino a Reggio, una associazione sta avviando dei progetti in autosufficienza, oltre 35.000 sono i metri di terreno a disposizione per agricoltura, allevamento e strutture residenziali per un villaggio ecologico.

Terre di Favaco, l’Associazione nel comune di Stignano – Rc, è una fattoria autosufficiente, ha attivato un sito di presentazione www.terredifavaco.it nel quale ha inserito anche la vendita online per l’acquisto di prodotti a Chilometro Zero

La fattoria autosufficiente Terre di Favaco, organizza convegni e seminari, ha biblioteca e accoglie turismo didattico organizzato dalla Stiltour.

Tel per informazioni 0964 732888